Aggiornamento Dinamico Enterprise 1.16.0027

Pubblicata nuova versione di Dinamico Enterprise: 1.16.0027

Novità e migliorie

  1. Produzione – Lavorazioni esterne: sono state riprogettate le maschere per l’invio di materiale per lavorazioni presso terzi e per il reso una volta conclusa la lavorazione. Oltre alla visualizzazione del dettaglio del materiale necessario, vi è anche la possibilità di gestire lavorazioni slegate dalle commesse. È stata inoltre aggiunta una maschera per l’interrogazione del materiale attualmente presso terzi, indicando anche per quali lavorazioni in corso è impegnato.
  2. Presentazione effetti: aggiunto filtro per Ns. Banca.
  3. Produzione – Nuova generazione ordini: reso opzionale il filtro per anno e aggiunti numero commessa e codice padre all’esportazione in Excel. È stata aggiunta inoltre un’opzione nella gestione dei magazzini per poter escludere determinati magazzini dai calcoli delle giacenze (es. magazzino prodotti difettosi).
  4. Produzione – Annullamento prelevamenti: reso opzionale il filtro per anno.
  5. Evasione massiva ordini clienti: le righe non evadibili selezionate rimangono ora selezionate e in rosso fino al lancio dell’evasione o della stampa.
  6. Contabilità – Pagamenti e incassi multipli: è stato aggiunto un filtro per data scadenza.
  7. Fatture elettroniche emesse – Dati personalizzabili: è stata aggiunta la possibilità di personalizzare alcuni dati aggiuntivi nelle fatture elettroniche emesse: 
  • Codici articoli utilizzabili e relative etichette: si possono definire sia a livello globale nelle impostazioni aziendali che per singolo cliente. L’impostazione per cliente prevale su quella globale. È possibile scegliere tra codice articolo, codice alternativo, codice personalizzato del cliente e codice a barre (preso sempre dalla maschera dei codici personalizzati ma senza abbinamento del cliente).
  • Riferimento amministrazione: spesso utilizzato per indicare il proprio codice fornitore presso il cliente (ma non solo), è possibile definirlo sia per cliente che per indirizzo diverso di spedizione (solo per gli indirizzi codificati). È altresì possibile indicare se riportare il dato in testata o nel dettaglio righe.
  • Altri dati gestionali: questi dati, che possono contenere testo, numeri e date, si possono definire sia nel cliente che direttamente nelle righe delle fatture. Se definiti in entrambe le posizioni, verranno inclusi entrambi.
  1. Contabilizzazione fatture Intrastat emesse: vi è ora la possibilità di inserire direttamente negli articoli alcuni dati utili alla comunicazione Intrastat come, tipologia (beni o servizi), nomenclatura combinata, natura, codice servizio e modalità erogazione servizio. Questi dati verranno riportati automaticamente nell’apposita tabella quando si contabilizza una fattura soggetta a Intrastat.
  2. Riepilogo fatture soggette a spese bolli: è stata aggiunta una maschera, nel menu utilità documenti, per la stampa dell’elenco dei documenti soggetti a spese bolli e relativi importi soggetti.
  3. Stampa registro IVA per competenza IVA: aggiunto nuovo pulsante alla maschera stampa registri IVA per considerare le date di competenza IVA anziché le date dei movimenti. Questo tipo di stampa non può essere eseguita in modalità “definitiva” (meglio, si può fare ma la spunta “definitiva” viene ignorata).
  4. Nazioni: aggiunto pulsante per la compilazione automatica della tabella con i dati ufficiali di tutte le nazioni del mondo (se codice nazione lasciato vuoto) oppure per l’aggiornamento di descrizione e codice numerico della nazione selezionata.
  5. Dichiarazioni intento: aggiunto campo protocollo Agenzia delle Entrate (campo composto da 17 caratteri numerici), visibile anche nelle interrogazioni.
  6. Storico articolo (F10 su riga ordini/documenti): aggiunta la descrizione articolo che, negli ordini e nei documenti, può anche variare di volta in volta.
  7. Stampe documenti: aggiunti campi TipoImporto e OrigineSconti, che si possono ora utilizzare per la personalizzazione dei report (aggiornare l’origine record del report per rendere visibili i campi). I possibili valori di TipoImporto sono: 0 = prezzo standard; 1 = listino generico; 2 = listino specifico; 3 = promozione. Per quanto riguarda OrigineSconti invece i valori sono: 0 = standard; 1 = sconto per marca.
  8. Altre piccole correzioni e miglioramenti.

Correzioni

  1. Produzione – Eliminazione righe commesse: è stato risolto un problema che causava errori in fase di eliminazione righe, con conseguente generazione di righe orfane, non visibili in commessa.
  2. Produzione – Aggiunta righe a commesse già in produzione: la quantità impegnata dell’articolo aggiunto non teneva conto delle quantità delle eventuali righe padre.
  3. Interrogazione contabilità analitica: il controllo anomalie considerava le date dei movimenti anziché le date di competenza.
  4. Maggiorazioni in calce e fattura elettronica: corretta l’anomalia che provocava lo scarto del file in caso di maggiorazioni in calce documento.
  5. Comunicazione trimestrale IVA: corretta anomalia nel file generato (anziché IVP18 riportava erroneamente IVP19).
  6. Registrazione automatica fatture elettroniche passive: in caso di importi esenti/esclusi/non imponibili, il codice IVA proposto automaticamente non rifletteva, a parità di natura, quello impostato nel fornitore.
  7. Contabilità – Stampa movimento: veniva generato un errore.
  8. Addebito spese bolli in fattura: corretto bug che conteggiava due volte l’eventuale addebito bolli nel totale documento.
  9. Gestione blocchi: una volta abilitato il blocco sulla stampa documenti in caso di plafond dichiarazione intento superato, non era più possibile stampare nessun tipo di documento.
  10. Produzione – Ricalcolo costo commessa: venivano conteggiate erroneamente anche le righe di materiale con stato “eliminato”.
  11. Contabilità – Fatture di vendita: registrando manualmente o modificando la registrazione di una qualsiasi fattura di vendita, veniva visualizzato un messaggio di errore (es. movimento con id… non trovato).

Lascia un commento

Chiudi il menu