Aggiornamento Fatturazione Elettronica

Aggiornamento Fatturazione Elettronica

La Legge di Bilancio 2021 ha abolito l’esterometro e ha stabilito che, con riferimento alle operazioni effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2022, i dati relativi alle cessioni e prestazioni effettuate verso e da soggetti non stabiliti in Italia andranno trasmessi telematicamente tramite Sistema di Interscambio, utilizzando il formato XML già in uso per l’emissione delle fatture elettroniche.

Le fatture passive continueranno a essere ricevute in modalità analogica e il soggetto che le riceverà dovrà generare un documento elettronico da trasmettere tramite SDI, con i seguenti <TipoDocumento>:

  • TD17: di integrazione/autofattura per acquisto di servizi dall’estero;
  • TD18: di integrazione per acquisto di beni intracomunitari;
  • TD19: di integrazione/autofattura per acquisto di beni e servizi da non residenti (ex articolo 17, comma 2 del DPR 633/72).

La trasmissione di queste fatture passive ricevute da cedente o prestatore estero andrà effettuata entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento del documento o di effettuazione dell’operazione.

Tali funzionalità potranno essere estese anche al tipo documento TD16, da utilizzarsi per l’integrazione delle fatture in reverse charge interno. In tal caso, la generazione del documento di integrazione di tipo TD16 potrà essere effettuata partendo dalla fattura elettronica ricevuta con N6.

Pertanto, per tutti i clienti che registrano la contabilità con Dinamico, sarà obbligatorio, entro la fine dell’anno, un nuovo aggiornamento del gestionale che renderà automatico questo tipo di operazioni.

Chi fosse interessato può richiedere un appuntamento presso la Vostra sede dove un nostro tecnico procederà con l’aggiornamento ma soprattutto configurerà e illustrerà le nuove procedure da utilizzare per automatizzare l’invio delle autofatture\ fatture di integrazione.

Chiudi il menu