Novità sulla Fattura Elettronica

Novità sulla Fattura Elettronica

Dal primo luglio 2019 la fattura elettronica entrerà a pieno regime, il cui obbligo prevede di inviare entro il 10 del mese successivo le fatture emesse (circolare 14E dell’Agenzia delle Entrate). Occorre inoltre indicare la data di effettuazione dell’operazione o la data in cui è corrisposto in tutto o in parte il corrispettivo oggetto della fattura.

Bisogna distinguere tra

  • Fatture immediate:
    • devono essere fatte in data di effettuazione dell’operazione: nel file non ci sono 2 campi per le date, si indica solo una data che deve essere sia del documento che dell’operazione
    • devono essere inviate allo SDI entro 10 giorni (forse verranno allungati a 12)
  • Fatture differite, non cambia niente rispetto a questi primi 6 mesi
    • Devono essere fatte nel mese (quindi rimane buono l’ultimo giorno del mese)
    • Devono essere inviate entro i termini della liquidazione iva (il 15 del mese successivo)
    • Possono essere emesse relativamente alle prestazioni di servizi, purché siano indicati in modo chiaro tutti gli interventi e relative date di erogazione (come )

 

Fino al 30 giugno 2019, non ci saranno sanzioni qualora la fattura elettronica sia regolarmente emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell’IVA relativa all’operazione documentata. Saranno poi ridotte al 20 per cento, se la fattura elettronica è emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione IVA del periodo successivo.

 

Siamo in attesa della conferma di quanto sopra descritto dalla nostra fonte attendibile “Assosoftware”

Lascia un commento

Chiudi il menu