Per le fatture del mese precedente  ma ricevute in ritardo nel mese dopo la soluzione ottimale sarebbe registrarle alla data di ricezione facendo rientrare l’iva nel mese precedente, se la ricezione è avvenuta entro il 15 del mese (così ho agito correttamente adempiendo all’obbligo fiscale ai fini iva di possesso del documento e correttamente anche da un punto di vista civilistico);

Altra soluzione
Registrare tutte le fatture datate nel mese n e ricevute entro il 15 del mese n+1 alla fine del mese n,  annotando la data di ricezione del documento.

Fatture attive
Una fattura emessa nel mese n deve entrare nella liquidazione del mese n anche se le fatture hanno come stato “non inviate” e/o mancata consegna.

Lascia un commento

Chiudi il menu